Orari e Turni Farmacie
Carta dei servizi
AFAS su iPhone
Ricerca veloce
Carrello Prenotazione
AFAS su Facebook

Ulcera

Alimenti permessi
– Pane abbrustolito, craker, grissini, biscotti.
– Latte, caffè decaffeinato, spremute di frutta, the deteinato.
– Minestrine (pasta, riso, semolino) con brodo di verdura. Paste asciutte al burro o con olio e pomodoro fresco.
– Bolliti di vitello o pollo.
– Pesce fresco magro bollito (sogliole o trote).
– Prosciutto crudo magro.
– Burro fresco, olio di mais, soia e girasole crudo.
– Uova alla coque e formaggi non grassi e non fermentati.
– Verdure cotte, puree.
– Frutta cotta o frullati.

Alimenti proibiti o da consumare con moderazione
– Pane fresco e la mollica.
– Liquidi troppo caldi o freddi. birra, bevande gassate, liquori, vino, aperitivi, caffè, cacao.
– Brodi ristretti. Paste asciutte troppo condite.
– Antipasti, carni arrosto o salate o affumicate, cacciagione, salumi.
– Frittura di pesce, acciughe, sardine anguilla ecc.
– Salse, spezie, droghe, grassi animali.
– Legumi non passati, funghi, cavoli.
– Formaggi fomentati e grassi.
– Frutta secca. arance, mandarini, dolci farciti, miele, marmellate, gelati.

I pazienti ulcerosi debbono necessariamente seguire una precisa dieta, con pasti leggeri, numerosi e limitati nella quantità. L’alimentazione, inoltre, deve ridurre la secrezione e l’acidità del succo gastrico, oltre che l’eccessiva tensione delle pareti gastriche. È importante, quindi, indicare ai pazienti i cibi “proibiti”, che possono ledere l’ulcera e stimolare la secrezione gastrica. Ricordare anche al paziente che deve introdurre alimenti nello stomaco almeno ogni due ore e mezza. Per terapie dietetiche personalizzate, consultare il medico curante.