Orari e Turni Farmacie
Carta dei servizi
AFAS su iPhone
Ricerca veloce
Carrello Prenotazione
AFAS su Facebook

Dispepsie

Alimenti permessi
– Pane integrale, pane biscottato, grissini.
– Riso brillato, minestre di semolino, di cereali, di fiocchi di avena.
– Carne di bue, pollo o vitello poco cotta. Cervella, animelle, coniglio.
– Pesce bollito. Uova non fritte, latte e latticini.
– Patate al forno, bollite o purè. Purè di verdura.
– Frutta cotta, succhi di frutta diluiti.
– Gelatina di frutta, miele, dolci di farina.
– Un po’ di caffè o di the deteinato.

Alimenti proibiti o da consumare con moderazione
– Pane fresco, mollica, toast.
– Antipasti, cibi piccanti, condimenti, salse e spezie.
– Brodi con estratti di carne.
– Carni insaccate, fritti in genere, cibi conservati, scatolame.
– Pesci affumicati o grassi, salmone, anguille, sardine.
– Insalata, sedano, funghi, pomodori, verdure non ben mature.
– Frutta secca, marmellata di frutta, cocomero, melone.
– Torte e pasticceria in genere.
– Alcolici, vino, caffè, the.

È importante ricordare al dispeptico l’assiduità ad una dieta controllata, che va presa con calma, con accurata masticazione e ad intervalli regolari. Non solo vanno evitati i cibi pesanti e i pasti abbondanti, ma pure l’ansietà e lo stress, che possono causare una difficile digestione. Bisogna anche ricordare il divieto al fumo e all’alcool, specialmente a stomaco vuoto, e la necessità di un’attività sportiva. È consigliabile, infine, che il paziente beva poco durante il pasto, e un po’ di più tra un pasto e l’altro. Un bicchiere di latte tiepido prima d’andare a letto può risultare benefico. Per terapie dietetiche personalizzate, consultare il medico curante.