Orari e Turni Farmacie
Carta dei servizi
AFAS su iPhone
Ricerca veloce
Carrello Prenotazione
AFAS su Facebook

Arteriosclerosi

Alimenti permessi
– Prosciutto crudo o cotto, magro e dolce.
– Verdure miste crude, condite con poco olio e limone.
– Pastina o riso asciutti, all’olio crudo, pomodoro fresco sugo, olio, carne magra, odori.
– Carni bianche, magre, bollite o ai ferri.
– Pesci magri o di lago (carpa, luccio, trota, nasello, sogliola ecc.), bolliti o ai ferri.
– Latte scremato, latte acido, latte declorurato, formaggi poco grassi (mozzarella, gruviera, parmigiano).
– Olio di oliva o di semi.
– Verdure crude o cotte, condite con un po’ di olio crudo e limone.
– Frutta fresca ben matura; frutta cotta, marmellate.
– Pasticceria poco grassa, confezionata seria frutta secca o cioccolato.
– Acqua minerale alcalina; succhi di frutta, modica quantità di vino da pasto; caffè decaffeinato.
N.B. – Consigliabile l’uso del germe di grano per l’alto contenuto di fitosteroli.

Alimenti proibiti o da consumare con moderazione
– Tutti gli antipasti, specie con salse o maionese.
– Brodi di carni rosse e bianche, risotti, pasticci, conditi con salse, ragù ecc., pasta all’uovo, ravioli, tortellini.
– Carni rosse e volatili grassi (oca), carni grasse, agnello e capretto, selvaggina, cacciagione stagionata, carni insaccate, pizzicheria, trippa, interiora, cervella, animelle, rognoni.
– Pesci grassi: aringa, merluzzo, salmone, anguilla; pesci conservati in olio: tonno, sardine, ecc.; caviale, crostacei, frutti di mare, lumache, zuppa di pesce.
– Uova fresche e uova conservate comunque cucinate, frittate, creme.
– Latte grasso, formaggi grassi, piccanti e fermentati.
– Grassi animali di qualsiasi tipo.
– Pomodori, fagioli, piselli, fave, lenticchie, ceci, asparagi, funghi, tartufi.
– Frutta fresca oleaginosa: noci, mandorle, nocciole, arachidi, pinoli), datteri, banane, castagne.
– Pane all’olio, biscotti molto grassi o ripieni.
– Cioccolato, cacao, pasticci con crema o panna, miele, gelati con crema o panna.
– Vini altamente alcolici, birra, liquori, aperitivi.

Le alterazioni del metabolismo lipidico, che si ripercuotono a carico delle arterie, vanno prevenute con la dieta, l’abolizione o riduzione del fumo, l’attività fisica, la terapia disintossicante. È importante, innanzitutto, ridurre il consumo di grassi saturi e di zuccheri raffinati, che favoriscono il trasporto di colesterolo. Evitare certi cibi, pertanto, non è solo un obbligo per l’arteriosclerotico, ma una opportunità per tutti, in quanto si tratta della prima importante regola di prevenzione di questo disturbo. Per terapie dietetiche personalizzate, consultare il medico curante.